NAMIBIA 4X4 WILD LIFE,windhoek,otjwarongo,waterberg,etosha park,kaokoland,kunene,ruacana,opuwo,sesfontein,damaraland,twifelfonteine,ugab river,skeleton coast,namib desert,cape cross,swakopmund,walvis bay,sandwich harbour,namib desert,moon valley,4x4 namibia,avventure 4x4 namibia,etosha,herero,himba,itinerari namibia fuoristrada,jeep safari namibia,jeep tour,jeep tour namibia,kalahari,namib,namibia 4x4,namibia estate,namibia ferragosto,namibia fuoristrada,namibia luglio,namibia noleggio 4x4,namibia safari,namibia viaggio,pan etosha,parchi namibia,rent 4x4 namibia,safari fuoristrada,self drive 4x4 namibia,viaggi namibia,viaggio namibia,namibia 4x4 wild life, viaggi 4x4 namibia, tour namibia, fuoristrada namibia, itinerari 4x4 namibia 4x4 wild life, namibia self drive, namibia fai te, vacanze namibia 4x4 proprio, viaggi gruppo namibia, jeep tour namibia, viaggi organizzati namibia,viaggi 4x4,NAMIBIA 4x4
Telefono agenzia +39 06 6050 7246
Orari: Lun/Ven 1000/1800, Sab 1000/1300

GSM 347 6301 739 (+39)


anche SMS, WHATSAPP e TELEGRAM
NEWSLETTER E SCONTI
Per ricevere in anteprima
informazioni, novità ed offerte
ITINERARI CONSIGLIATI
Clicca qui per dare un MI PIACE a VIAGGI4X4

 DESTINAZIONI ALGERIA CORSICA GRECIA ISLANDA MAROCCO MAURITANIA NAMIBIA OMAN SARDEGNA SLOVENIA SPAGNA TUNISIA TURCHIA UMBRIA
 PROSSIME PARTENZE CORSICA MAROCCO NAMIBIA SARDEGNA SLOVENIA SPAGNA TUNISIA
VIAGGI4X4  4x4 in NAMIBIA  NAMIBIA 4X4 WILD LIFE Per famiglie con bambiniFLY & SELF DRIVE   Sistemazione in ottimi HotelCampeggiBellissimi Lodge  NAMIBIA 4X4 WILD LIFE  MediaNAMIBIA 4X4 WILD LIFE  MediaNAMIBIA 4X4 WILD LIFE  MediaNAMIBIA 4X4 WILD LIFENAMIBIA 4X4 WILD LIFENAMIBIA 4X4 WILD LIFE

TIPOLOGIA: NAMIBIA, 15gg/14nn in Hotel + Campeggi + Lodge
Se ti piace questo viaggi in NAMIBIA, condividili su Facebook

DIFFICOLTÀ: Media, per famiglie, in Self-Drive 4x4
PUNTI FOCALI: WINDHOEK, OTJWARONGO, WATERBERG, ETOSHA PARK, KAOKOLAND, KUNENE, RUACANA, OPUWO, SESFONTEIN, DAMARALAND, TWIFELFONTEINE, UGAB RIVER, SKELETON COAST, NAMIB DESERT, CAPE CROSS, SWAKOPMUND, WALVIS BAY, SANDWICH HARBOUR, NAMIB DESERT, MOON VALLEY,

NAMIBIA 4X4 WILD LIFE -
NAMIBIA 4X4 WILD ROADS SAFARI
Nel cuore dell'Africa Australe per vivere giorni indimenticabili tra i contrasti che solo la Namibia può regalare, sempre tu alla guida del 4x4 completamente attrezzato per l'avventura, per scoprire paesaggi unici tra la rossa sabbia del deserto e le plumbee rocce avvolte dalla nebbia popolati dalla fauna africana. Un itinerario avvincente e selvaggio che molti definiscono come "il viaggio della vita". Formula Fly & Self-Drive, sistemazione in Hotel, Lodge e Camping nelle zone più remote ed affascinanti, con personale italiano auto-munito per tutta la durata del viaggio. CHIUSURA PRENOTAZIONI 31/01/2019 NAMIBIA 4X4 WILD LIFE
Le immagini hanno puro valore indicativo

NAMIBIA 4X4 WILD LIFE
Le immagini hanno puro valore indicativo
QUI PUOI SVILUPPARE IL TUO PREVENTIVO AUTONOMO, IMMEDIATO E SENZA IMPEGNO
   DATE DI PARTENZA E PREZZI

PRESENTAZIONE

NAMIBIA 4x4 -
NAMIBIA 4X4 WILD LIFE

ATTENZIONE: IL PASSAGGIO AEREO INCIDE NOTEVOLMENTE SUL COSTO DEL VIAGGIO. AL MOMENTO, I PREZZI SONO ANCORA MOLTO VANTAGGIOSI (CIRCA LA METÀ) E GLI AUMENTI NON SONO PREVEDIBILI.

PER AVERE LE MIGLIORI TARIFFE PER IL VOLO, ED I MIGLIORI VEICOLI PER IL VIAGGIO, È INDISPENSABILE PRENOTARE PER TEMPO, PERTANTO

LE PRENOTAZIONI VERRANNO CHIUSE IL 31 GENNAIO 2019


PARTENZE DA MILANO E DA ROMA
Lo stesso aeromobile accoglierà i partenti sia da Milano che da Roma, pertanto avremo modo di viaggiare tutti assieme, sia all'andata che al ritorno.

LA NAMIBIA: CONTRASTI A CIELO APERTO
Proiettati nell'Africa Australe, tra i contrasti che solo un paese come la Namibia può regalare. Giornate indimenticabili alla guida dei 4x4 che ci attendono a Windhoek, completamente attrezzati per l'avventura, che sarete voi a guidare. Scopriremo come sia possibile coniugare la rossa sabbia del deserto con le plumbee rocce grigie avvolte dalla nebbia, le ordinate cittadine in stile tedesco con le capanne di arbusti e fango o come sia possibile la convivenza della tipica fauna africana con le foche e le otarie.



PERCHÉ A LUGLIO ?
Il clima della Namibia va dal desertico al sub-tropicale. Le stagioni sono invertite rispetto alle nostre, ed il periodo più caldo e più umido, ovvero il periodo delle grandi piogge, si verifica durante il nostro inverno. Da Maggio ad Agosto la temperatura è più fresca, e l'assenza delle piogge non rende necessaria la profilassi antimalarica. Luglio è il mese migliore, da evitare l'Agosto in quanto l'eccessiva presenza turistica snatura i paesaggi e rende problematici i servizi.

LA VASTITÀ DELL'ETOSHA NATIONAL PARK
Soggiorneremo nel Parco Naturale Etosha, una delle maggiori riserve faunistiche africane, per un eccitante safari tra le numerose pozze d'acqua che richiamano e concentrano tanti animali. Queste riserve d'acqua rappresentano un eccezionale posto d'osservazione per constatare la spietata gerarchia che ordina il mondo animale. Si vedranno sfilare dapprima i felini, poi gli elefanti, i rinoceronti neri, quindi iene e sciacalli, giraffe, orici e, via via, gli altri erbivori. Le savane ed il vasto Pan dell'Etosha, una depressione di 4.600 Kmq, arida e piatta, tinta di bianco da uno spessa crosta di sale, ospitano oltre 100 specie di mammiferi, 340 specie di uccelli e svariate specie di serpenti. Non sarà quindi difficile tornare a casa con un carnet pieno di avvistamenti.

LE TRIBÙ HERERO E HIMBA
Verremo a contatto con due straordinarie etnie: gli Herero e gli Himba. I primi, ormai perfettamente integrati nel veloce sviluppo economico di questo giovane stato mantengono, nonostante tutto, la loro identità etnica. Il suggestivo abbigliamento vittoriano delle donne Herero, retaggio della colonizzazione tedesca, colpisce per la sontuosità delle vesti e per quel tipico copricapo a fiocco. Motivo di grande interesse sarà la visita a diversi villaggi Himba. Il popolo d'ocra occupa il Kaokoland, regione a Nord Ovest confinante con l'Angola e, al contrario degli Herero, mantiene tenacemente le proprie tradizioni ancestrali. La polvere rossa dell'ossido idrato di ferro viene mescolata con del burro e cosparsa su tutto il corpo. La crema li proteggerà dal calore e dalle punture dei numerosi insetti sempre presenti nelle società pastorali. Vestono i loro corpi con ridotti veli di pelle e numerosi ornamenti realizzati con pelle, conchiglie e rame, ognuno dei quali con il proprio preciso significato.

LA SKELETON COAST E CAPE CROSS
Non mancheremo di percorrere un lungo tratto della "Costa degli Scheletri". Il suggestivo nome deriva dai numerosi relitti di imbarcazioni che, strette dalla nebbia e tradite dai gorghi della corrente, si sono inesorabilmente arenate sulla spiaggia. La Skeleton Coast è oggi un vasto parco naturale in parte visitabile, una distesa di dune e sassi ornati da colorati licheni millenari, animata per lo più da iene e sciacalli che vagano alla costante ricerca di piccoli di foca e uova di uccelli marini. Siamo stessa latitudine di Mauritius e di Copa Cabana, eppure possiamo lasciare tranquillamente a casa maschera, pinne e boccaglio e sostituirli con un bel binocolo, utile per ammirare le otarie di Cape Cross.

LE ALTISSIME DUNE DEL NAMIB
La Namibia ospita il più antico deserto del mondo, e questo potrebbe rappresentare un'altra validissima ragione per visitarla. Il vento ha sgretolato intere montagne trasformandole in dune, le altissime, meravigliose dune rosse del Namib permettendoci di guidare tra le alte dune che si tuffano in mare.

LA BAVIERA DEL SUDAFRICA
Con ancora negli occhi bellissime donne Himba, elefanti, leoni, foche, passeggiando per le pulitissime ed ordinate strade di Windhoek o Swakopmund ci sembrerà di essere in Baviera e presto scatterà in noi il desiderio di birra e wurstel. La ferrea colonizzazione tedesca ha, infatti, lasciato i suoi segni nell'architettura e nel modus vivendi dei suoi discendenti.

STRAVAGANZE DELLA BOTANICA
Da un punto di vista botanico susciterà un sicuro interesse la presenza di due piante endemiche: la millenaria Welwistchia Mirabilis e l'Aloe Dicotoma, mentre da un punto di vista geologico e naturalistico non possiamo ignorare la presenza di foreste pietrificate, preistorici petroglifi e sorprendenti sculture di rocce modellate dall'erosione.

PRONTI A PARTIRE
Per vivere questa avventura sarà sufficiente una valigia con i vestiti e gli effetti personali perché i nostri fuoristrada saranno completamente attrezzati con tende da tetto, vettovaglie e tutto l’occorrente per immergersi in una delle più belle regioni del continente africano e vivere da protagonisti un’esperienza da ricordare. Nessuna vaccinazione è obbligatoria. Lo standard di pulizia, igiene ed organizzazione di tutti i campeggi è elevatissimo, sicuramente superiore a quello riscontrabile in genere in Italia. A piacere, ma dietro parere del proprio medico, può essere valutata una profilassi antimalarica preventiva.

LA PATENTE INTERNAZIONALE
Per la Namibia è richiesto un permesso internazionale di guida. Tale documento non può essere utilizzato autonomamente, ma deve sempre accompagnare la patente di guida nazionale in corso di validità perché, in effetti, la patente internazionale non è che la traduzione in varie lingue della patente italiana. La patente internazionale si può richiedere anche presso gli uffici dell’ACI ed i tempi di rilascio variano dai 10 ai 15 giorni lavorativi.

ITINERARIO

PROGRAMMA DI VIAGGIO E DETTAGLIO DELL'ITINERARIO DI NAMIBIA 4X4 WILD LIFE

PROGRAMMA E DETTAGLIO DELL'ITINERARIO

1° giorno (SAB 13LUG): MILANO o ROMA
Incontro con il grapogrupo, che imbarca a Roma, a bordo dello stesso aeromobile.

2° giorno (DOM 14LUG): WINDHOEK
Scesi dall'aereo nel primo pomeriggio, trasferimento nella capitale. iniziamo le piccole spese per la cambusa di viaggio, che comleteremo il giorno successivo. Pernottamento in Hotel, cena libera in uno dei tanti locali nei pressi e colazione del mattino presso la struttura.

3° giorno (LUN 15LUG): WINDHOEK - OKAHANDIA - ERINDI PARK (220 km)
Di prima mattina, dopo la colazione, provvediamo al ritiro dei veicoli competamente attrezzati per l'avventura. Dopo i necessari rifornimenti, partenza per il Parco Erindi con possibilità di avvistamento di "Dik-Dik", l’antilope più piccola d’Africa, babbuini, manguste nere e altri animali tipici della zona. Attraversiamo l'Ugab River, uno dei maggiori fiumi della Namibia che incontreremo ancora in seguito, per poi giungere nei pressi del Mount Etjio dove, con un breve trekking, potremo scovare antiche tracce dei dinosauri che vivevano nella zona. Pernottamento in campeggio, cena condivisa con la cambusa di viaggio.

4° giorno (MAR 16LUG): ERINDI PARK - WATERBERG PLATEAU - ETOSHA NATIONAL PARK (240 km)
Al mattino, partenza per il Waterberg Plateau Park. Il Waterberg Plateau si differenzia dal resto del paese per le formazioni di roccia arenarica che durante la stagione delle piogge trattiene l’acqua, creando un’ambiente ricco di flora. Proseguiamo verso nord ed entriamo nel Parco Nazionale dell'Etosha dall'Anderson Park Gate. Giunti ad Okaukuejo, ci prepariamo per la notte non prima di aver tentato l’avvistamento di animali che si recano a bere. In serata, avvistamenti notturni nei laghetti illuminati in prossimità del camping all'interno del parco. Pernottamento in camping e cena condivisa con la cambusa di viaggio.

5° giorno (MER 17LUG): SAFARI NELL'ETOSHA NATIONAL PARK (140 km)
Intera giornata all'interno di questo stupendo parco, spostandoci tra le varie riserve d'acqua che affiorano dal vasto Pan, una enorme distesa saline definita come "il grande luogo bianco", per osservare i numerosi animali presenti. Il parco è caratterizzato da zone di ampia savana, piccoli e bassi boschetti di mopane (bush) e dal famoso "pan" che copre largamente il territorio del parco e che lo rende unico. Lungo il corso della giornata gli animali che vivono nel parco saranno la principale attrattiva ed avremo la possibilità di osservarli da vicino.Sarà una emozionante giornata di safari fotografico tra elefanti, giraffe, zebre, rinoceronti, antilopi e, con un po' di fortuna, riusciremo anche a scorgere i leoni che, durante il giorno, sonnecchiano sdraiati all'ombra. Sistemazione in camping all'interno del Parco, cena condivisa con la cambusa di viaggio.

6° giorno (GIO 18LUG): ETOSHA - KAOKOLAND - OSHAKATI (310 km)
Ultimo tratto nel Parco dell'Etosha attraverso il King Nahale Gate e proseguiamo verso NordOvest, in direzione dell'Angola, attraverso la vasta regione del Kaokoland, una delle zone più incontaminate dell'Africa meridionale. Il Kaokoland è noto soprattutto per la popolazione di elefanti del deserto che esibiscono una serie di comportamenti unici, volti a trarre il massimo sostentamento dalle scarse risorse disponibili nella regione, tanto che alcuni zoologi li classificano come una sottospecie a sé stante. Altre specie animali della zona comprendono i rinoceronti neri (un tempo estinti in quest'area ma successivamente reintrodotti), gli orici, i kudu, gli springbok, antilopi di medie dimensioni presenti esclusivamente nelle regioni meridionali e sud-occidentali dell'Africa, gli struzzi, le giraffe e le zebre di montagna. Pernottamento in Hotel, cena e colazione presso la struttura.

7° giorno (VEN 19LUG): OSHAKATI - RUACANA/KUNENE RIVER (240 km)
Proseguiamo attraverso il selvaggio Kaokoland su infinite piste, fino a raggiungere Ruacana, piccolo centro abitato situato nella Regione di Omusati, ed il fiume Kunene, che per un lungo tratto segna il confine con l’Angola tra una vegetazione sempre più fitta e verdeggiante. È questa la terra degli Himba, tribù di cui ben presto faremo conoscenza. Giunti a destinazione, sarà possibile partecipare ad una mini crociera, con aperitivo, in barca a motore in attesa del bellissimo tramonto che imporpora le acque o, per i più temerari, attività di rafting accompagnati da una guida locale (attività libere facoltative). Sistemazione in campeggio situato in un'area spettacolare nel verde ai bordi del fiume Kunene, cena condivisa con la cambusa di viaggio.

8° giorno (SAB 20LUG): KUNENE - OPUWO - SESFONTAINE (280 km)
Colazione e partenza. Proseguiamo aggirando un notevole massiccio ed il territorio, man mano che si prosegue, diventa una distesa di arido bush interrotto da boschetti di mopane, acacie e baobab. Lungo la pista, incontreremo diversi le tribù Himba con i loro villaggi costituiti da capanne coniche, di frasche, legate insieme con foglie di palma e cementate con fango e sterco. I villaggi sono circondati da uno steccato, al cui interno troveremo il circolo per il "fuoco sacro" ed il recinto per gli animali. Gli Himba vivono quasi nudi e le donne indossano solo un gonnellino delle e si coprono il corpo con una mistura rossa a base di burro, terra ocra ed erbe. Si ritiene che lo facciano per proteggersi dal sole mentre, in realtà questa mistura colorata ha ragioni estetiche, come per gli innumerevoli monili con cui si adornano. Gli indumenti di tipo occidentale sono piuttosto rari nel Kaokoland, e vengono indossati quasi esclusivamente dagli uomini. Dopo la tipica contrattazione con il capo villaggio, al quale è consuetudine regalare qualcosa come denaro pane, tabacco, zucchero o sale, ci verranno aperte le porte delle capanne dove potremo constatare la semplicità e l'armonia di una vita rimasta poco lontana dallo stato ancestrale. Proseguiamo verso fino ad Opuwo, piccolo paese che in lingua locale significa "La Fine" in quanto, dopo questo, non ci sono altri centri abitati. Opuwo è abitata da diverse etnie: dagli Himba agli Herrero, Ovambo, Damara e pochi, immancabili, bianchi "Afrikaaners", un vero concentrato di diverse culture. Proseguiremo in direzione Sud tra le aspre piste del Kaokoevel, attraverso un territorio sprovvisto di tutto ma dotato di panorami mozzafiato dove gli animali saranno sempre parte dello sfondo. Superato il passo montano del Joubert, arriviamo a Sesfontein. Sistemazione in campeggio e cena condivisa con la cambusa di viaggio.

9° giorno (DOM 21LUG): SESFONTAINE - DAMARALAND (240 km)
Al mattino, proseguiamo vero Sud. Lungo l'itinerario visitiamo l'esclusiva riserva naturale dell'Aub Canyon che offre la possibilità di avvistare famiglie di elefanti del deserto e numerosi altri animali poco abituati alla presenza umana. Sendiamo su piste che attraversano più volte il letto dell'Unjab River, fino a Palmwag. Siamo nel Damaraland. Questa regione, arida e montuosa dove predominano le arenarie, di colore rossastro, datate dai geologi a oltre 150 milioni di anni fa, prende il nome dal popolo Damara che abita nella regione. Il nome Damara, significa "chi ha camminato qui", in quanto erano conosciuti per le orme che lascavano intorno alle pozze d'acqua. Sistemazione in campeggio e cena condivisa con la cambusa di viaggio.

10° giorno (LUN 22LUG): DAMARALAND - TWIFELFONTAINE - UGAB RIVER (300 km)
Il Damaraland è una delle regioni più belle del paese, offre incredibili paesaggi e veri musei preistorici all'aperto. Come nella zona del Twyfelfontein, dove si trova la più grande concentrazione di petroglifi dell'età della pietra della Namibia, con circa 2.500 incisioni. L'età delle incisioni non è stata determinata con esattezza, ma ci sono prove che l'area era occupata già da 6000 anni fa. O per la curiosa formazione detta "Organ Pipe", una massa di pilastri perpendicolari formata dall'intrusione di dolerite vulcanica nella roccia, avvenuta circa 120 milioni di anni fa, o la "Burnt Mountain", con il suo colore distintivo. Visiteremo anche la Foresta pietrificata, dove circa molti tronchi possono essere ammirati, alcuni lunghi oltre 30 metri. Infine, giungiamo sulle rive del fiume Ugab dove sosteremo in un autentico e suggestivo camping dell'associazione di Salvaguardia del Rinoceronte dove, con la nostra presenza, contribuiremo al progetto. Cena condivisa con la cambusa di viaggio.

11° giorno (MAR 23LUG): SKELETON COAST - SWAKOPMUND(300 km)
Puntiamo verso la costa Percorrendo, inizialmente, una antica ed oramai abbandonata pista che si snoda tra singolari e variopinte conformazioni rocciose costellate dai rari licheni che prendono vita dalle condizioni climatiche della vicina Skeleton Coast, raggiungiamo l'oceano. Fiancheggiamo l'oceano sulla pista di sabbia e sale pressato che si snoda per chilometri. Il paesaggio è uniforme ma il fascino di questa strada sono proprio il vuoto e la desolazione, pur presentando eccezionali spunti fotografici. Sosta fotografica ad relitto della "Winston First" e proseguiamo fino a CapeCross. scoperto dal navigatore portoghese Diego Cao in occasione del primo sbarco degli europei in Namibia avvenuto nel gennaio del 1486, Cao fece erigere una croce di pietra per segnalare il punto più meridionale mai raggiunto dagli europei in Africa. Sul luogo è stato oggi eretto un memoriale costituito da una croce e una scritta incisa su un macigno, in ricordo dello sbarco. Oggi Cape Cross è noto soprattutto perché vi si trova una grande colonia di otarie da pelliccia. Il numero di otarie varia nelle diverse stagioni dell'anno e, nonostante le notevoli fluttuazioni nel tempo a seguito di diverse condizioni climatiche o ambientali, ospita decine di migliaia di individui. Le otarie di Cape Cross possono contare su abbondanti risorse di pesce trasportati dalla corrente del Benguela. Dopo la doverosa sosta, proseguiamo l'itinerario lungo la costa per concludere la giornata tra i graziosi palazzi in stile antica Europa di Swakopmund. Sistemazione in Hotel, cena in uno dei tanti locali nei pressi.

12° giorno (MER 24LUG): SWAKOPMUND - WALVIS BAY - SWAKOPMUND (170 km)
Quale data migliore per aprire il mese di Agosto, se non con una giornata sulle dune del Namib? L'escursione odierna ci permetterà di ammirare i fenicotteri rosa e la salina nei pressi di Walvis Bay. Oggi sarà una intensa giornata di guida su sabbia, in quanto la pista che inizialmente corre lungo una spiaggia e, successivamente, si addentra nel Deserto del Namib. La particolarità di questo deserto, il più antico del mondo, è dovuta al fatto che le dune si tuffano in mare, incontrandosi con l'oceano. Con un susseguirsi di emozionanti sali scendi tra le dune, in direzione della Sandwich Bay. La scalata delle dune più alte ci permetterà di godere paesaggi meravigliosi sino al ritorno in Hotel a Swakopmund. Cena libera in uno dei tanti locali nei pressi e colazione del mattino presso la struttura.


13° giorno (GIO 25LUG): SWAKOPMUND - WINDHOEK (360 km)
Oggi, purtroppo, la giornata sarà dedicata al rientro. Di mattina presto, partiamo verso Windhoek, ma non mancheranno le emozioni nell'attraversamento delle Moonland, un territorio nudo ed inospitale che, negli ultimi anni è diventato un luogo favorito dall'industria cinematografica. Nel passato remoto questa zona ospitava una alta catena montuosa, erosa fino alle fondamenta negli ultimi 2 milioni di anni. Una ulteriore erosione causata dal fiume Swakop la ha trasformata in questo incredibile paesaggio lunare, conosciuto anche come "Badlands". Lungo l'itinerario avremo la possibilità di ammirare degli spettacolari punti di vista panoramici, formazioni di licheni e la insolita Welwitschia Mirabilis, una pianta caratteristica per l'eccezionale longevità; la datazione con carbonio 14 ha dimostrato che alcuni esemplari hanno oltre 2000 anni, n pratica, un fossile vivente. La sopravvivenza nel clima arido del Namib non è affidata principalmente alle radici particolarmente lunghe, ma all'assorbimento della umidità portata dalle nebbie costiere. Proseguiamo verso il Bloed Koppie, una spettacolare collina di granito, minore rispetto al più famoso Spitskoppe, ma altrettanto spettacolare da fotografare. Lungo il viaggio saremo sempre in compagnia di springbok, giraffe e zebre di montagna. Raggiunto il Mountain Bosua Pass (1300 mt) iniziamo a scendere verso la capitale, in tempo per la riconsegna dei veicoli. Sistemazione in Hotel. Cena libera in uno dei tanti locali nei pressi e colazione del mattino presso la struttura.

14° giorno (VEN 26LUG): WINDHOEK
In mattinata, dopo gli ultimi acquisti, trasferimento in aeroporto per l’imbarco.

15° giorno (SAB 27LUG): ROMA o MILANO
Arrivo in mattinata a nelle rispettive città di destinazione.

CARATTERISTICHE

GRADO DI DIFFICOLTÀ, PARTECIPAZIONE E DURATA DEL VIAGGIO IN NAMIBIA
Questo viaggio ha un grado di DIFFICOLTÀ Media. Si tratta di un viaggio di gruppo in self-drive, ovvero i veicoli noleggiati saranno condotti dal Partecipante stesso, in prima persona. Questa tipologia di viaggio vi permetterà di scoprire località uniche, lontane dalle normali rotte turistiche e vi trasporterà, in veste di viaggiatore, e non di turista, in una atmosfera di vera avventura. L'itinerario ha una lunghezza complessiva di circa 2.800 km tra asfalto, piste veloci, dure o insabbiate, pietraie, savana e dune di sabbia, con possibilità di tratti impegnativi e con la possibile presenza di animali selvaggi e pericolosi. La durata del viaggio sarà di 15 giorni e 14 notti, compresi i giorni di partenza e rientro dall'Italia.
CARATTERISTICHE DEL VIAGGIO ED ASSISTENZA
Si tratta di un viaggio di gruppo in località desertiche ed è quindi indispensabile l’ottima condizione psicofisica e l'abilitazione alla guida con patente internazionale. Si rende noto che la salute, l’esperienza e le capacità dei Partecipanti non possono essere verificate a priori,e che la loro accettazione al viaggio si basa esclusivamente sulla buona fede riguardo le dichiarazioni e le garanzie da loro stessi fornite. In Namibia si guida a destra, non sono necessarie precedenti esperienze di guida in fuoristrada in quanto le velocità saranno nei limiti del codice stradale e, sempre, ci sarà modo di informare sulla guida così come gli eventuali ostacoli verranno affrontati in totale sicurezza. (vedi alla voce "NORME DI SICUREZZA E DI CONDOTTA"). Il veicolo noleggiato sarà attrezzato per l'autonomia di viaggio in quanto sono previsti pernottamenti in campeggi spesso spartani, consapevoli del fatto che ci l'intento comune è quello di visitare una terra lontana e selvaggia, nei suoi luoghi più remoti ed affascinanti. Terra selvaggia non significa necessariamente pericolosa, ma le distanze, le usanze e le relative comodità possono avere un significato molto diverso dal nostro. Riguardo le norme di noleggio e di assistenza, vedere la voce "NOLEGGIO DEI VEICOLI".
NORME DI SICUREZZA E DI CONDOTTA
La savana, le foreste, le piste, le dune di sabbia, la natura e gli animali saranno lo scopo, e quindi la parte integrante di questo viaggio. In un viaggio avventura di questa portata, il Partecipante è consapevole che ci inoltreremo in località lontane dalle normali rotte turistiche, in località isolate spesso raggiungibili solo con itinerari lunghi, scomodi, con la presenza di animali selvaggi o pericolosi, spesso con l'impossibilità di alternative. Pertanto, l'elemento fondamentale sarò il buonsenso dei Partecipanti stessi, occorrerà prenderne rispettosa coscienza ed assumere un atteggiamento di assoluta sicurezza. In nome della sicurezza, non verrà tollerato alcun comportamento che andrebbe contro quest'obiettivo, perché sarebbe insensato mettere a repentaglio l’incolumità, propria o altrui, in questi luoghi così lontani. Gli atteggiamenti lontani da questo obiettivo, potranno anche essere puniti con l'allontanamento dal gruppo. Il Capogruppo sarà il vostro punto di riferimento durante tutto il viaggio, ma ricordiamo che NON può essere responsabile del comportamento e delle azioni o dei danni provocati o causati dai Partecipanti, bensì è tenuto a rispettare il programma di viaggio e l'itinerario previsti e, di conseguenza, a rispettare le esigenze del gruppo e non della singola persona e NON le necessità di chi allontana dal gruppo o dall'itinerario comune, volontariamente o involontariamente e, nel rispetto di tutti i Partecipanti, la stessa regola vale anche per gli orari di partenza, sosta e ripartenza. Con l'allontanamento dal gruppo, volontario o involontario, necessario, voluto o obbligatorio, si rinuncia ai servizi ed alla assistenza da parte del Capogruppo e al diritto di richiedere rimborsi, anche parziali, per quanto occorrente o successivo. Tutte le informazioni, consigli ed avvertimenti saranno dettati da una sola parola d'ordine: la sicurezza. Rispettando poche direttive ed evitando rischi inutili, in breve entrerete in un'altra fantastica dimensione. Il vostro Capogruppo sarà sempre disponibile per fornire informazioni, aiuto e consigli e metterà la sua competenza a vostra disposizione affinché di questa avventura possa rimanere soltanto la magia e l’incanto dei luoghi, oltre al ricordo di un viaggio piacevole e di una incredibile avventura, da molti descritta come "il viaggio della vita".
NUMERO MINIMO, CONFERMA DI PARTENZA E PRENOTAZIONE
Si tratta di un viaggio di gruppo e la conferma della partenza, che verrà comunicata al massimo entro 30 giorni dalla data di partenza, è vincolata alla costituzione di un gruppo, composto da minimo 10 adulti. Per prenotare sono richiesti il 25% di anticipo. Il saldo verrà richiesto solo successivamente alla comunicazione di 'PARTENZA CONFERMATA'. Qualora la partenza dovesse non essere confermata, provvederemo in tempi brevissimi alla restituita della intera la quota versata ed a comunicare un 'Codice Personale' che permette di trasferire l'eventuale maggior sconto acquisito con la prenotazione, su qualsiasi altra destinazione, data o partenza presente in catalogo con uno sconto inferiore.

Se hai difficoltà, o se qualcosa non è chiaro e vuoi delucidazioni o maggiori informazioni, siamo a tua disposizione in orario di agenzia al numero +39 06 6050 7246.

COMPRENDE

LA QUOTA INDIVIDUALE COMPRENDE
- Transfer in-out aeroporto Namibia;
- Lodge/Hotel/Guesthouse/Campeggi indicati nel programma;
- Trattamento di 1/2 pensione nei Lodge/Hotel/Guesthouse se indicato HB;
- Prima colazione nei Lodge/Hotel se indicato BB;
- Ingresso e piazzola sosta nei campeggi in programma;
- Accompagnatore italiani al seguito;
- Uso gratuito di telefono satellitare, con SIM propria;
- Tasse e IVA locali;
- Polizza sanitaria internazionale Allianz;
- Zaino ed adesivi, ad equipaggio.

ATTENZIONE: ALL'ARRIVO VERRÀ RICHIESTA LA QUOTA DI 50,00 EURO A PERSONA PER LA CASSA COMUNE, GESTITA DA UNO DEI PARTECIPANTI, NECESSARIA PER APPROVVIGIONARE LA CAMBUSA DI VIAGGIO, DA CONDIVIDERE PER I PASTI COMUNI.

LA QUOTA INDIVIDUALE NON COMPRENDE
- Voli internazionali di A/R (valutazione sulla data di prenotazione)
- Bevande, extra, mance e spese personali;
- Il carburante ed i pedaggi per i veicoli;
- Le cene libere e le colazioni, se non indicate o non comprese;
- I pasti itineranti e nei campeggi;
- La cassa di viaggio per le spese alimentari comuni (50 euro/pax);
- Le bevande, le mance, gli extra e le spese di carattere personale;
- Le polizze, le opzioni o le estensioni facoltative;
- Gli ingressi nei Parchi e nei musei;
- Le attività non menzionate o indicate come extra facoltativo;
Quanto altro non espressamente indicato in "LA QUOTA INDIVIDUALE COMPRENDE"

POLIZZA SANITARIA
È compresa l’assicurazione Allianz Assistance, polizza sanitaria Globy Rosso.
Leggi qui FASCICOLO INFORMATIVO
(http://globy.allianz-assistance.it/fascicoli_informativi/revisioni/2012-10/fascicolo_r.pdf).

La compagnia aerea scelta, nel costo del volo comprende l'annullamento del viaggio con una penale di 150,00$ (Dollari Americani), e l'assicurazione bagaglio per quanto previsto dalle normative internazionali.

Ai partecipanti è data facoltà di estendere i massimali o di integrare la copertura con polizza di annullamento/rinuncia al viaggio Globy Giallo o smarrimento bagaglio, oltre quanto già compreso dal biglietto aereo.

PARTENZE E VETTORI
Abbiamo scelto la compagnia ETHIOPIAN AIRLINES, ottimo vettore aereo, in quanto è l'unico che prevede voli diretti con partenze da Milano Malpensa e da Roma Fiumicino. Diversamente, si renderebbe necessario il trasferimento su scali intermedi con Parigi, Londra o Francoforte. In questo momento le offerte sono ancora molto favorevoli, sia come costi che come orari, ed i partenti da Milano e Roma potranno viaggiare sullo stesso aeromobile, insieme al Capoguppo.

NB: IN FASE DI PRENOTAZIONE VERRÀ RICHIESTO IL COSTO TOTALE DELLA BIGLIETTERIA AEREA SULLA QUOTA DI ANTICIPO ONDE, IN CASO DI CONFERMA DI PARTENZA, DI POTER PROCEDERE ALLA EMISSIONE IMMEDIATA DELLA BIGLIETTERIA, PER EVITARE I SUCCESSIVI AUMENTI DI COSTO.

ATTENZIONE: LE TARIFFE ESPOSTE IN PREVENTIVO SONO QUELLE ATTUALI, MA POSSONO CAMBIARE SENZA PREAVVISO. IN CASO DI VARIAZIONE TARIFFARIA RISCONTRATA AL MOMENTO DELLA EMISSIONE DELLA BIGLIETTERIA, L'IMPORTO SARÀ ADEGUATO AD ESSA PREVIO CONGUAGLIO A MAGGIORAZIONE CON RICHIESTA DELLA SUA AUTORIZZAZIONE PRIMA DELLA EMISSIONE STESSA.

DOTAZIONI

NOLEGGIO
La Viaggi4x4 provvederà alla prenotazione ed al pagamento dei veicoli (la relativa indicata è in fase di preventivo e va versata per intero dal Partecipante in fase di adesione al viaggio), presso una società namibiana di primaria importanza con sede a Windhoek. Il Partecipante, in fase di ritiro del veicolo presso il noleggiatore, è tenuto a provvedere alla firma del contratto ed al classico deposito cauzionale con carta di credito Visa/Mastercard (no Amex/Diners). I veicoli prenotati saranno di tipo 4x4 pick-up, molto robusti, con aria condizionata, Il veicolo dovrà essere condotto sotto diretta responsabilità del firmatario. In sede di contratto, sarà possibile concordare con il noleggiatore le eventuali assicurazioni aggiuntive e facoltative, come la assicurazione "ZERO-EXCESS" (ovvero la "All Risks" con la massima copertura rischi possibile), la copertura per pneumatici e vetri, l'attrezzatura aggiuntiva o la possibilità di guida veicolo per 2 persone (occorre una età minima di 23 anni). In Namibia, la guida dei veicoli è a destra ed occorre la patente internazionale.
Sotto, potrete valutare il contratto standard, con i termini e la normativa, e le polizze facoltative (RENTAL TERMS AND CONDITIONS - 547 Kb)

DOCUMENTI

DOCUMENTI NECESSARI
- Passaporto con validità non inferiore ai 6 mesi dalla data di uscita dal Paese e con almeno due pagine libere;
- Patente di guida nazionale e Patente di guida internazionale;
- Carta di credito Visa o Mastercard (no Amex/Diners).

PER I MINORI - ATTENZIONE: in base alla circolare 2081 del Ministero dell'Interno, a decorrere dalla data del 26/06/2012, per l'attraversamento delle frontiere, tutti i minori dovranno essere dotati di documento di viaggio personale (passaporto, o carta d'identità dove accettata). PERTANTO, DAL 26 GIUGNO 2012 NON SONO PIÙ ACCETTATI I FIGLI REGISTRATI SUI PASSAPORTI DEI GENITORI, BENSÌ OGNI VIAGGIATORE DOVRÀ AVERE IL SUO PASSAPORTO. (Leggi Circolare 2081 del Ministero dell'Interno)

PRECAUZIONI SANITARIE
Vaccinazioni obbligatorie: nessuna. È d'obbligo la vista medica per valutare le idonee condizioni psico-fisiche, ed è consigliato il parere del medico per eventuali profilassi preventive. La situazione sanitaria e le strutture mediche sono ottime nella capitale Windhoek, buone nelle altre principali città mentre, in alcune aree rurali del paese, le strutture mediche possono essere meno adeguate, o addirittura insufficienti o inesistenti. Come per ogni viaggio, è d’obbligo portare con sé i medicinali d'uso personale, limitatamente a quanto consentito per gli imbarchi aerei (l'acquisto di medicinali in Namibia è possibile solo nelle città maggiori).